Sabato 25 maggio alla Festa dello Sport arriva il “ciclista della memoria”

0

Arriverà alla Festa dello Sport sabato 25 maggio (ore 12), Giovanni Bloisi, noto come “ciclista della memoria”. Un altro evento nell’evento. 

“LA BICICLETTA DELLA MEMORIA”: la via europea da percorrere

Tutti avvertiamo l’estrema importanza dell’elezione europea del 6-9 giugno. È in gioco il futuro dell’Unione europea, in un Mondo che deve affrontare sfide epocali: dalla rivoluzione climatica agli squilibri economico-sociali-territoriali, dalla rivoluzione digitale alla guerra, tornata ai confini della nostra Unione. La partecipazione dei cittadini al voto europeo è espressione di consapevolezza per lo sviluppo della democrazia europea, la prima democrazia sovranazionale nella storia.

È essenziale, in questa circostanza, ricordare la “memoria storica” dell’unità europea, che ci garantisce, da tantissimi decenni, pace e sviluppo. Una memoria non caduta dal cielo, ma che prese il via da coloro che, nel bel mezzo di una guerra europea e mondiale, scrissero quel “Manifesto per un’Europa libera e unita” passato alla storia come il Manifesto di Ventotene: libera dalle diverse ideologie del totalitarismo e unita per superare i nazionalismi, causa delle guerre.

Giovanni Bloisi, noto come “ciclista della memoria”, di Varano Borghi (Varese), ha pensato di portare in giro per l’Italia, con la sua bicicletta, la “memoria europea” nata a Ventotene, in occasione delle prossime elezioni (https://www.ciclistadellamemoria.com/copia-di-il-prossimo-viaggio-2). Il Movimento Federalista Europeo, la Gioventù Federalista Europea, il Movimento Europeo in Italia, l’Istituto di Studi Federalisti “Altiero Spinelli” e l’Ecomuseo della Resistenza in Mortirolo, hanno fatto propria questa iniziativa, per diffondere, tra i cittadini, partecipazione, memoria e consapevolezza in vista dell’elezione europea dell’8-9 giugno.

La bicicletta europea parte il 9 maggio (Festa dell’Europa) dall’isola di Ventotene e arriva il 31 maggio alle Alpi, al passo del Mortirolo (Alpi lombarde), con un percorso di 17 tappe. In ogni città si terranno eventi pubblici per riproporre, con il “ciclista”, la memoria dell’unità europea, anche rapportata ai problemi dell’oggi.

Ci saranno quattro momenti con eventi particolarmente significativi:
1) l’8-9 maggio a Ventotene con conferenza-stampa e festa dell’Europa;
2) l’11 maggio a Roma (sala Spazio Europa) su “45 anni del Parlamento europeo eletto e il futuro
della democrazia europea”;
3) il 27 maggio a Milano (Velodromo Vigorelli) su “Il Parlamento europeo per il rafforzamento
dell’UE”;
4) il 31 maggio al Mortirolo su “La memoria della Resistenza europea”.
Cittadini, mondo associativo, culturale e della comunicazione sono invitati a partecipare.

Condividi questo articolo