Orientamenti: l’incontro con gli studenti di Sailor

0

Grande successo per l’undicesima edizione di Orientamenti-Sailor, la nave dell’orientamento ai mestieri e alle professioni del mare, partita sabato 11 maggio, a bordo della motonave Suprema di Gnv, per quattro giorni di navigazione e formazione sulla tratta Genova-Palermo-Genova.

230 gli studenti partecipanti da 19 istituti scolastici, 13 liguri e 6 da fuori regione, che hanno potuto cimentarsi nella vita di bordo con oltre 20 laboratori specifici e il contatto diretto con decine di professionisti del settore e 9 testimonial d’eccellenza.

Oltre agli studenti, di tre diversi indirizzi di studio, alberghiero, nautico e turistico, sono stati formati sui temi del cluster marittimo portuale e del orientamento scolastico 26 docenti.
Avviato nel 2013 nell’ambito di ‘Orientamenti’, il progetto Sailor è promosso da Regione Liguria insieme a Ufficio Scolastico Regionale, Accademia Marina Mercantile, Capitaneria di Porto, Grandi Navi Veloci e Istituto Nautico San Giorgio e mira ad avvicinare gli studenti delle classi quarte superiori al mondo marittimo inserendoli direttamente in un reale contesto lavorativo.

In particolare, per la Liguria gli istituti coinvolti sono: IIS Capellini-Sauro, ⁠IISS Ferraris-Pancaldo, IIS Polo Tecnologico Imperiese, ⁠Mazzini Da Vinci, ⁠IPSSA Nino Bergese, ⁠IPSEOA Marco Polo, ⁠IIS Ruffini, IPSSAR Migliorini, ⁠Perentucelli Arzelà, San Giorgio Genova – Camogli, ⁠IPSEOA Casini, ⁠IIS Firpo- Buonarroti e ⁠ISS Boselli Alberti. A questi si aggiungono: IPS Ciro Pollini (Lombardia), ⁠IISS Amerigo Vespucci (Puglia), ⁠IIS Caboto (Lazio), ⁠Centro Formont Valsusa (Piemonte), ⁠Lycee Des Metiers Paul Valery (Francia), École Jeanne Et Paul Augier (Francia). Presenti all’attracco odierno a Genova l’assessore regionale alla Formazione e all’Orientamento, il capitano di Vascello (CP) Leonardo Deri Capo Reparto Tecnico-Amministrativo della Capitaneria di porto di Genova e i rappresentanti del comitato promotore e dei partner di Sailor, che hanno incontrato gli studenti raccogliendo le loro testimonianze al termine di questa esperienza.

“Sailor si conferma anche quest’anno, nella sua undicesima edizione, un progetto molto apprezzato e vincente – dichiara l’assessore regionale alla Formazione e all’Orientamento -. Avere la possibilità di imparare sul campo con la supervisione dei professionisti dei mestieri del mare è garanzia di successo. Lo confermano i numeri, ma soprattutto la generale soddisfazione dei giovani partecipanti. Ritengo inoltre questo specifico evento un giusto tributo e una valorizzazione delle professionalità marittime che rappresentano certamente un’eccellenza della nostra regione e una opportunità di occupazione di cui è importante che i nostri ragazzi siano consapevoli. Il grande contenitore di Orientamenti prosegue senza sosta con l’obiettivo di essere, sempre di più, un faro per i giovani liguri, una guida nelle scelte, ma anche un modo per comprendere quali siano le proprie attitudini e ambizioni”.

“La formazione dei giovani è un tema centrale per la blue economy, ed un tema particolarmente sentito in Liguria, Regione affacciata sul mare, e a Genova, dove il maggiore porto nazionale e tra i principali del Mediterraneo può offrire svariate possibilità d’impiego, e valide prospettive occupazionali future – evidenzia l’ammiraglio Piero Pellizzari direttore marittimo della Liguria-. È fondamentale, per cogliere le opportunità che offre il settore marittimo, che i giovani ricevano una preparazione di prim’ordine, e che possano conoscere, anche attraverso esperienze pratiche, le diverse professioni del mare, per orientare i propri interessi ed il campo di studio più appropriato. In quest’ottica, sono molto proficue le iniziative come il Progetto Sailor, nell’ambito di “Orientamenti”, con l’obiettivo di creare un collegamento diretto tra il mondo del lavoro marittimo ed i giovani, che tornano sempre entusiasti da questa bella esperienza. Fin dalla prima edizione del 2013, la Guardia Costiera della Liguria collabora fattivamente al progetto, insieme alla Regione, all’Ufficio Scolastico Regionale, all’Accademia della Marina Mercantile, agli Istituti Scolastici ed alle altre Istituzioni coinvolte, nella convinzione che possa rivelarsi concretamente utile per i giovani che aspirano a realizzare il proprio futuro sul mare”.

“Come è la vita a bordo, quali importanti sfide ed innovazioni presenterà questo lavoro? Con SailOr ogni anno cerchiamo di rispondere a queste e altre domande poste da tanti ragazzi volenterosi provenienti dagli istituti scolastici che partecipano a questa importante iniziativa – dichiara Antonio Cecere Palazzo, comandante di armamento di Gnv – Si tratta di un progetto che testimonia come la partnership tra pubblico e privato possa permettere agli studenti di toccare con mano le sfide e le avventure offerte dalla vita in mare. Siamo fortemente convinti che le attività svolte a bordo arricchiscano non solo i ragazzi ma anche e soprattutto i dipendenti della nostra Compagnia, che hanno l’occasione di mettersi alla prova condividendo il loro know-how con un pubblico giovane e intraprendente. Insomma, siamo felici che anche quest’anno l’edizione sia stata un successo e siamo già proiettati alla prossima”.

Partner dell’iniziativa: Msc, Costa Crociere, Università degli Studi di Genova, Guardia Costiera Ausiliaria, Stella Maris, Rimorchiatori Mediterranei, Istituto Marco Polo e Istituto Nino Bergese.

Condividi questo articolo