Chiara Brizzolari: “Lo Sport è vita e il Golf mi ha insegnato il rispetto per gli altri e per l’ambiente”

0

I sempreverdi sono quegli alberi che non perdono mai il loro manto di foglie, quale che sia la stagione della vita che si trovano a vivere.
È un regalo che ha fatto loro la natura; gli sportivi invece si rendono sempreverdi con preparazione, costanza, e passione, ed è un regalo che fanno a loro stessi. Riflessi e agilità devono cedere qualcosa all’erosione del tempo, ma le prove che hanno superato e come le hanno passate mutano pure loro, in una corteccia che resiste e protegge testa e cuore, ciò in cui sono veramente cresciuti negli anni dell’agonismo. Viene da chiedersi allora chi possa essere “più sempreverde” di Chiara Brizzolari, che viene dal Green, il campo da Golf, e nel 2005 nella categoria omonima dedicata alle promesse dello Sport era tra le atlete liguri dell’anno?

Promesse poi ampliamente mantenute, anche per i risultati che l’hanno vista diventare una professionista, restare nel circuito e gareggiare per tutto il pianeta, ma soprattutto perché è continuata restare in quel magico mondo verde, ritornando alle radici Liguri e a quell’angolo di smeraldo che è il Circolo di Rapallo, non solo non snaturandosi mai, ma diventando una dimostrazione ella stessa di come sia possibile continuare a fiorire nel proprio campo prediletto, una volta maturata la corretta mentalità.

Cosa ricordi del momento della tua premiazione sul palco di Stelle nello Sport?

“In realtà sono passati un bel po’ di anni dalla premiazione… mi ricordo il premio perché è ancora esposto in camera mia, e poi ero in mezzo a sportivi più grandi di ogni genere, nuotatori e schermitrici… Il loro curriculum sportivo mi gasava e pensavo che volevo arrivare anch’io ad ottenere certi risultati”

Cosa ricordi dei risultati e traguardi raggiunti negli anni in cui il pubblico ligure ti elesse tra le Stelle nello Sport liguri?

“Quando venivo premiata erano gli anni in cui vincevo molti campionati italiani ed ero riuscita a partecipare anche agli Europei a squadre per 3 anni di fila”

Come è poi proseguito il tuo cammino sportivo?

“Sono rimasta nel mondo del Golf, dopo la carriera da dilettante, sono passata professionista giocatrice per 4 anni ho giocato le gare in giro per il mondo”

Lo Sport fa ancora parte della tua quotidianità?

“Sì, sono ancora nel mondo sportivo perché ora insegno Golf al Circolo di Rapallo”

Cosa ti ha insegnato lo Sport da metter in pratica nella Vita?

“Il rispetto per gli altri ma anche per l’ambiente -perché il mio lavoro è all’aperto-, il rispetto delle regole; organizzazione e puntualità, perché dovevo organizzarmi con studio e allenamenti”

Qual è il tuo legame con la Liguria? Cosa ti piace di più della Regione?

“Tutto. Dalle passeggiate che partono dal mare, a quelle attorno al Monte di Portofino. Il cibo, focaccia e pesto in primis”

Cosa consiglieresti a una bambina o a una ragazza che si avvicinino al Golf per la prima volta?

“Tutti considerano il Golf uno sport per anziani, ma non è così. Sicuramente uno sport tecnico, è vero, ma se si impara da piccoli diventa tutto più facile e naturale. È all’aria aperta, si impara a stare soli ma si giocano anche gare di squadra… si impara il FairPlay, a passeggiare in mezzo alla natura -alcuni campi sembrano giardini privati!-“

Quale augurio rivolgi a Stelle nello Sport per i suoi 25 anni? Quali aspetti ti piacciono di questo progetto?

“Lo sport è vita! A volte aiuta persino a superare situazioni difficili che ti si presentano…”

Federico Burlando

Altre Storie 25 Anni Stelle nello Sport premiati #Alltime

Condividi questo articolo