Raccolta differenziata: distribuiti i cestini a tutte e 450 le scuole comunali

0

Il Comune di Genova, insieme ad AMIU Genova, ha completato in questi giorni la consegna a tutte e 450 le scuole genovesi delle dotazioni base per fare la raccolta differenziata.

Dopo un censimento di tutti gli istituti scolastici del territorio insieme a Città Metropolitana di Genova, AMIU ha velocemente organizzato la distribuzione delle attrezzature che consistono in 10 cestini per ogni scuola, 5 per la carta e altrettanti per la plastica.

Prima dell’attivazione di questo progetto, erano soltanto 223 le scuole dotate delle attrezzature per la raccolta differenziata a fronte delle 227 che ne erano invece sprovviste, per quello che rappresenta a tutti gli effetti un importante passo in avanti nel riciclo quotidiano e regionale dei rifiuti da parte degli studenti genovesi di ogni grado. Nel dettaglio, il progetto coinvolge 186 scuole dell’infanzia, 109 scuole primarie, 66 scuole medie inferiori, 69 scuole medie superiori e 20 enti di formazione.

Da oggi ogni scuola dispone così di una propria dotazione standard che può essere eventualmente integrata sulla base delle particolari esigenze di ogni istituto. Per avere ulteriori attrezzature è possibile contattare AMIU al nuovo indirizzo e-mail scuola@amiu.genova.it.

Oltre alla distribuzione dei cestini, ogni istituto ha a disposizione una serie di materiali informativi sulla raccolta differenziata, suddivisi in varie tipologie a seconda dell’ordine e del grado delle scuole oltre che degli specifici destinatari: insegnanti, studenti e famiglie.

I materiali informativi sono liberamente consultabili e scaricabili al link https://www.amiu.genova.it/scuola/laboratori-differenziata-10-e-lode/.

«La fornitura alle scuole genovesi che ancora mancavano all’appello di tutta l’attrezzatura per fare la raccolta differenziata è un grande risultato che darà notevole impulso al riciclo dei rifiuti e alla sensibilizzazione degli studenti e delle loro famiglie sui benefici economici, sociali e ambientali legati alla corretta separazione dei materiali destinati al recupero – dichiara l’assessore comunale all’Ambiente Matteo Campora – Ringrazio AMIU per questo importante intervento che va nella direzione intrapresa dalla nostra Amministrazione di rendere più efficiente e capillare la raccolta differenziata dei rifiuti».

«Collaborare con il mondo della scuola per diffondere la cultura della sostenibilità ambientale e il percorso del riciclo dei materiali è uno dei tanti obiettivi che abbiamo – commenta il presidente di AMIU Genova Giovanni Battista Raggi – Le attività che AMIU dedica alle scuole sono uno dei nostri principali canali di comunicazione verso territorio, istituzioni e utenti. Un sistema che vuole essere pregnante dove vengono condivisi progetti, materiali didattici e informazioni sulle nostre attività verso le cittadine dove operiamo e lavoriamo».

«Un importantissimo passo in avanti nel percorso educativo dei nostri ragazzi, dai bimbi della scuola dell’infanzia fino agli studenti delle superiori, per renderli cittadini responsabili e attenti all’ambiente – spiega l’assessore comunale alle Politiche dell’Istruzione Marta Brusoni – Senza contare che saranno proprio loro a portare a casa, dove manca, la cultura della raccolta differenziata e dei comportamenti ecosostenibili, con grandissimi benefici per il benessere dell’individuo, di tutta la comunità e dell’intero ecosistema».

Proseguono nel frattempo le attività educative per sensibilizzare i ragazzi a una corretta raccolta differenziata e alla sostenibilità ambientale.

Due, in particolare, i progetti in corso su cui si registrano importanti novità.

Il primo, “Green Game-A scuola di Riciclo” è un gioco a quiz per le scuole superiori organizzato da AMIU insieme al Comune di Genova, in collaborazione con i Consorzi di filiera e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Mase e della Regione Liguria. Tra dicembre e gennaio, in 22 scuole superiori genovesi si sono svolte le fasi eliminatorie di questo progetto che entrerà nel vivo, il prossimo 26 febbraio, al Teatro Carlo Felice di Genova, con le finali regionali i cui vincitori potranno partecipare alle finali nazionali. In palio ci sono buoni acquisti da spendere in attività convenzionate.

“Ciak si gira: la differenziata va in scena!” è invece il titolo dello spettacolo, condotto dal giornalista Franco Nativo e riservato alle scuole primarie, che tornerà in scena il 21 febbraio e il 17 aprile al Teatro Rina e Gilberto Govi di Bolzaneto, per promuovere la raccolta differenziata attraverso la magia del teatro. I bimbi saranno intrattenuti dalla band Ritmiciclando (progetto musicale che utilizza strumenti nati dai rifiuti) e riceveranno in regalo da AMIU dei quaderni del progetto “Differenziata 10 e lode”. Le scuole e le famiglie interessate a “Ciak si gira” potranno chiedere informazioni sempre all’indirizzo e-mail scuola@amiu.genova.it.

Condividi questo articolo