“Muovi la Vita”: venerdì My Sport lancia un nuovo progetto inclusivo in collaborazione con SportAbility

0

Venerdì 2 febbraio, alle ore 18:30, My Sport presenta “Muovi la Vita” , un nuovo progetto studiato per offrire opportunità e soluzioni a famiglie di bambini e ragazzi con disabilità. 

 

“Muovi la Vita”, promosso con il supporto del progetto SportAbility di Stelle nello Sport, nasce su iniziativa del Team Special di My Sport diretto da Simona Bianchi che all’interno del Village di Sciorba è addetto allo sviluppo della passione di bambini e ragazzi per attività fisico-sportive natatorie. Il nuovo progetto prevede l’inserimento di un nuovo percorso di lezioni motorie a terra ed attività ludico-didattiche seguite da personale qualificato e dedicato. I partecipanti alla presentazione di venerdì 2 febbraio potranno accedere alle giornate di Open Day, rivolte a bambini e ragazzi con disabilità. In occasione dell’Open Day, famiglie, genitori ed accompagnatori riceveranno consulenza ed orientamento professionale.

“Per noi la persona viene prima di tutto, quindi ogni suo diritto al rispetto della dignità e autonomia, a non essere discriminate o limitate, ad avere una piena partecipazione ed inclusione nella società  e svolgere attività ricreative e sportive  con gli ausili necessari – afferma Simona Bianchi – Per noi conta in primis il benessere del bambino per poter creare quel rapporto di fiducia che ci permette di conoscere i suoi punti di forza e quali solo le difficoltà su cui lavorare”. 

Altri elementi di “Corri la vita” sono il rispetto dei tempi, la condivisione di obiettivi che permetteranno al bambino/ragazzo di acquisire maggior autonomia, capacità e di conseguenza raggiungere la consapevolezza di aver superato il suo ostacolo.  L’inserimento nella Scuola Nuoto, ad esempio, “non solo permette l’inclusione – prosegue Simona Bianchi – ma stimola il bambino stesso a superare le proprie paure stando insieme ai suoi compagni, allo stesso tempo sensibilizzare gli altri bambini che essere diverso non è un limite, perché alla fine a modo loro le cose le fanno”. 

My Sport può contare su un affiatato gruppo di agonisti Special. “Come ogni atleta – conclude la responsabile My Sport Special – si impegnano con forza, determinazione e coraggio nel prepararsi alla propria prestazione. In questo momento il nostro compito è semplicemente quello di accompagnarli per renderli autonomi nella gestione di una gara, consapevoli di aver dato il massimo o di aver sbagliato ma sempre pronti a mettersi in gioco alla gara successiva”. 

“Insieme a SportAbility, abbiamo rivolto l’invito a partecipare alle Associazioni disabili e sportive del territorio, ai loro presidenti, coordinatori ed educatori – racconta Paolo Scaffai, responsabile Comunicazione My Sport – Vogliamo aggregare, creare una rete sociale a favore delle famiglie da un lato con la divulgazione delle opportunità a loro disposizione e dall’altro creando sinergie tra associazioni nell’ambito dello sport, della salute e del tempo libero”

Nel corso della serata, ci sarà anche la testimonianza sui valori dello sport inclusivo a cura di Gian Filippo Mirabile, vogatore della Sportiva Murcarolo vicecampione mondiale di ParaRowing. Ci saranno anche Iris Menchini, atleta di punta di Genova Nuoto-MySport, e Gabriele Suriano, nuotatore del Team Special My Sport. Interverranno anche associazioni sportive del territorio, da anni attive nella promozione dello sport inclusivo. 

Condividi questo articolo