Sport verde e sostenibile: ecco le raccomandazioni della Commissione Europea

0

Lo Sport è il miglior alleato dell’Ambiente. Lo abbiamo ribadito con forza con “Giochiamo Pulito”, il progetto avviato nel 2023 con AMIU Genova per informare ed educare i cittadini che frequentano gli impianti sportivi genovesi a una più efficace raccolta differenziata.

Frutto di un lavoro condiviso all’interno del Gruppo di esperti sullo sport verde e sostenibile creato dalla Commissione Europea in concomitanza con quanto previsto nel quarto Piano di lavoro dell’UE per lo Sport 2021-2024, di cui il Dipartimento per lo Sport è parte integrante dal 2021, le raccomandazioni si pongono l’obiettivo di comprendere il panorama degli “sport verdi” all’interno dell’UE e mappare i progetti, le iniziative e le pratiche già esistenti.

Rivolte principalmente alle autorità pubbliche europee e nazionali responsabili dello sport e alle organizzazioni del settore sportivo, le raccomandazioni sono suddivise in 4 sezioni:

  • Soluzioni innovative intersettoriali
  • Infrastrutture sportive sostenibili
  • Eventi sportivi sostenibili
  • Educazione e promozione di pratiche sportive sostenibili

Esse rappresentano una concreta strategia comune volta a incoraggiare i diversi attori che operano nel mondo dello sport ad adottare misure, pratiche e azioni che abbiano un minor impatto sull’ambiente, sostenendo il consumo, la produzione sostenibile e stili di vita rispettosi della natura.

Queste raccomandazioni rappresentano la fotografia chiara della forte volontà del mondo sportivo di agire sui temi legati alla sostenibilità ambientale a cui, anche, lo sport è chiamato a contribuire, e sono coerenti con gli standard internazionali ed europei del Green Deal e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Le Raccomandazioni sono disponibili per lo scaricamento presso il sito ufficiale della Commissione Europea al seguente link: https://op.europa.eu/en/publication-detail/-/publication/0e76da18-9e26-11ee-b164-01aa75ed71a1/language-en

Tramite lo stesso link è altresì possibile scaricare una sintesi del rapporto e le relative factsheet.

Per di più, è stato lanciato l’invito a manifestare interesse per prendere parte alla Comunità di pratica sullo sport verde e sostenibile SHARE 2.0 i cui membri lavoreranno all’attuazione delle raccomandazioni del Gruppo di esperti sullo sport verde. Questa comunità sarà aperta a tutti gli ex membri del Gruppo e a tutti coloro che sono interessati a svolgere un ruolo attivo nel rendere lo sport più sostenibile.

È possibile candidarsi entro il mese di gennaio 2024 consultando il seguente link: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/634173ec-039d-d46f-1dfc-aa9cd6864ad6

Condividi questo articolo