La Regione premia le eccellenze 2023, è Matteo Arnaldi lo sportivo ligure dell’anno

0

È Matteo Arnaldi il vincitore del 31° premio “Lo sportivo ligure dell’anno” assegnato ogni anno da Regione Liguria, su indicazione del Comitato Regionale per lo sport, agli atleti che si sono particolarmente distinti in ambito nazionale e internazionale.
Il tennista sanremese, 22 anni, insieme ai compagni di Nazionale ha recentemente portato l’Italia sul tetto del mondo, vincendo la Coppa Davis a distanza di 47 anni dall’ultima volta. Attualmente ricopre la posizione numero 44 nel ranking ATP.

Durante la cerimonia, tenutasi nel Palazzo della Borsa a Genova, Regione Liguria ha dedicato una menzione speciale anche per: Ludovica Cavalli, mezzofondista classificata alle Olimpiadi di Parigi 2024; Giuseppe Fusto (USS Dario Gonzatti) medaglia d’argento ai Mondiali di apnea indoor; i campioni mondiali di coastal rowing Edoardo Marchetti, Giacomo Costa, Lorenzo Gaione, Edoardo Rocchi e Alessandro Calder (Rowing Club Genovese); Gian Filippo Mirabile, vicecampione del mondo di pararowing; Virginia Lampis, campionessa mondiale under 15 di taekwondo; il ciclista Luca Giaimi, campione del mondo juniores nell’inseguimento a squadre e vicecampione nell’inseguimento individuale.

L’assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro ha consegnato ai genitori di Matteo Arnaldi il prestigioso riconoscimento mentre il tennista ha fatto arrivare un video dall’Australia dove si sta allenando per trasmettere la sua emozione e gratitudine alla sua Liguria. “Questo premio ci permette di ripercorrere insieme i principali successi sportivi del 2023 e riviverne le emozioni, oltre a rinnovare la vicinanza di Regione Liguria ai suoi atleti più talentuosi e a tutto il mondo dello sport – spiega Ferro. – Complimenti a Matteo Arnaldi, che ha portato la nostra regione sul tetto del mondo grazie alla storica vittoria in Coppa Davis, e a tutti gli atleti che sono stati menzionati e ci hanno reso ancora una volta orgogliosi di essere liguri. Rinnovo le mie congratulazioni anche ad Alberto Razzetti, che l’anno scorso ha ricevuto il premio e proprio pochi giorni fa ha vinto un oro e due argenti agli Europei di nuoto. La Liguria è piccola, ma dà un contributo immenso allo sport italiano grazie ai successi di tanti campioni che nascono e crescono sul nostro territorio”.

“Anche il 2023 è stato un anno di grandi soddisfazioni per lo sport ligure e genovese – commenta l’assessore allo Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi. – premiare questi campioni che si sono distinti in diverse discipline a livello mondiale è un grande onore e ci rende ancora più consapevoli di quanto lo sport sia un volano straordinario anche di promozione del nostro territorio. Il prossimo anno Genova sarà Capitale europea dello Sport e lo spirito sarà anche quello di fare conoscere sempre meglio e da vicino i campioni della nostra terra per avvicinare sempre più i giovani all’attività sportiva”.

Sono stati premiati anche i giovani sportivi che hanno conseguito importanti risultati ai campionati studenteschi nazionali. La squadra allieve del Liceo Pacinotti della Spezia (Elena Irbetti, Vittoria Facco, Vittoria Cocchi) si è classificata al secondo posto nella gara di corsa campestre, mentre la studentessa del Liceo Pertini di Genova Marta Chenna vince la medaglia di bronzo. Nel canottaggio vince la squadra dell’IC San Giovanni Battista di Genova composta da Davide Arcolini, Riccardo Ricatti, Alice Costantini, Irene Pisano ed Elisa Biato.

LE FOTOGRAFIE DELLA PREMIAZIONE

Condividi questo articolo