La raccolta differenziata diventa un gioco da ragazzi con “Green Game”

0

ll Green Game, l’entusiasmante quiz educativo che coinvolge le scuole italiane per promuovere la formazione nel contesto dell’educazione ambientale, festeggia undici anni. In questa edizione, le scuole superiori di Genova saranno protagoniste di un percorso educativo unico, grazie anche alla preziosa collaborazione di AMIU, partner per la realizzazione del Green Game a Genova che con il suo impegno nella gestione dei rifiuti e la promozione della sostenibilità ambientale, si conferma come un attore fondamentale nel supporto di iniziative educative come il Green Game.

«L’offerta formativa sull’educazione ambientale proposta da AMIU è un tema di grande importanza nelle scuole superiori – ha dichiarato il Presidente di AMIU Genova, Giovanni Battista Raggi – Più si cresce, più deve crescere l’approfondimento dei temi legati all’ambiente e la sostenibilità. La scuola è il luogo ideale per attivare progetti educativi che portano ad una aumentata responsabilità e coscienza dei singoli nei confronti della propria comunità. Grazie a questi progetti, gli studenti possono acquisire consapevolezza rispetto ai temi della sostenibilità, della protezione dell’ambiente e della cura della casa comune che andranno ad abitare in quanto cittadini del domani»

Il progetto, avviato il 9 ottobre nelle Scuole Superiori Secondarie di II Grado della Liguria, è un contest che offre alle giovani generazioni l’opportunità di apprendere le buone pratiche per la tutela dell’ambiente, con un focus speciale sulla corretta raccolta differenziata. Ideato e promosso dai Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi (BIOREPACK, CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA), il Green Game cattura l’attenzione degli studenti con la sua formula avvincente. E’ patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, da Regione Liguria e dal Comune di Genova.

Il tour ha preso il via da Imperia e Savona e proseguirà nelle scuole di Genova a partire dal 27 novembre. Le Scuole genovesi protagoniste del format saranno: l’I.I.S. “L. Lanfranconi”, l’I.T.T.L. “Nautico San Giorgio”, l’I.I.S. “Gastaldi – Abba”, l’I.I.S. “Calvino”, il Liceo Artistico Statale “Klee Barabino”, il Liceo Classico Scientifico e Sportivo “King”, il Liceo Classico e Linguistico “C. Colombo”, l’I.I.S. “E. Montale”, il Liceo Scientifico “L. Da Vinci”, l’I.P.S.S.A. “N. Bergese”, l’I.I.S. “Vittorio Emanuele II – Ruffini”, “International School of Genova”, I.I.S.S. “Einaudi – Casaregis – Galilei”, “AS. FO. R. Associazione Formazione Ravasco” e l’I.P.S.E.O.A. “Marco Polo”.

Da Rapallo e Chiavari parteciperà l’I.I.S. “G. da Vigo – N. da Recco”.

Il tour del Green Game in Liguria culminerà con la finale regionale prevista a Genova a febbraio, anticipando la Finalissima nazionale che si terrà a Roma nel mese di maggio.

Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni, si invita a visitare il sito web ufficiale del Green Game all’indirizzo www.greengame.it e a seguire i canali social ufficiali su Facebook e Instagram. La partecipazione è gratuita, un’opportunità straordinaria per le scuole e gli studenti di contribuire attivamente alla promozione di comportamenti eco-sostenibili.

Condividi questo articolo