La striscia Imperiale del San Giacomo Imperia: 8 scudetti di Pétanque

0

Nelle Bocce in generale, si sa, ogni tiro è buono ma se non va a pallinoera buono, ma…” un po’ troppo lungo o corto; nella Pétanque è più difficile mascherare eventuali imperfezioni sotto tali cortesi celie. Se hai lanciato giusto, il segno del primo tocco della sfera sul suolo lo indica come un giudice quasi inappellabile. Il Circolo San Giacomo Imperia ha lanciato giusto per 4 metaforiche volte al quadrato, e letteralmente un qualche suo multiplo al centinaio, e hanno calato una striscia che più che reale, è imperiale e Imperialese: ora sono 4 per due i segni tricolori accanto al proprio nome. Quattro venati di azzurro e gli altri di rosa. Una coppia di Poker di Coppe, con un tris consecutivo per dare un ulteriore senso di completezza a questo Full di trionfi. Il Circolo nella Pétanque ha infatti vinto lo scudetto femminile nel 2016, 2018, 2019, e lo scorso anno il 5 luglio ha celebrato il 4° successo superando in un serratissimo derby il Gsp Ventimiglia, che a sua volta in semifinale aveva già vinto i corregionali dell’ABG Genova; hanno così riallineato Marte e Venere sulla bacheca dei trionfi, in quanto anche i maschi hanno vinto il loro 4° titolo, il 3° consecutivo alla 5° finale, tutte contro il Val Maira, per la prima volta nel 2018 e poi tutte dal 2020. Anche se puntando sul gioco di squadra invece che sulle prestazioni individuali, è indubbio che gli atleti della selezione rivierasca vanno annoverati tra coloro che hanno colmato di gloria il 2022 della Liguria Sportiva.

 

 

La regione si conferma un mosaico di bellezze su più rilievi, e ovviamente anche sul piano sportivo; e vi contribuiscono anche certe realtà più piccole che sebbene meno evidenti al primo sguardo non sono certo meno preziose. Sono al contrario quelle che danno una luce inusitata e a tutti gli effetti straordinaria all’insieme.

Del resto chi meglio di loro può illustrare dove portano ambizione, progettualità e tenacia, quanto serve per trasformare un sogno in un obiettivo, e poi uno sprone verso nuovi orizzonti? Certo, Imperia è naturalmente in cima all’Italia, e bisogna mirare molto in lungo per comprenderla intera con un solo lancio, ma ora la sfida non è più agli agguerriti rivali dell’intero Stivale e in particolare il Val Maira e il GSP Ventimiglia con cui sono state perlopiù vinte epiche sfide, ma l’Europa. E oltre.

San Giacomo Imperia a lanciare l’intera Italia della Pétanque  verso l’Europa e il Mondo

Uno degli obiettivi dichiarati infatti è riuscire a imporsi anche nella Euro Cup, “la Champions League della Pétanque”. Ma così come le scalate di Coppi e Merckx hanno portato la bicicletta in tutte le case del Belpaese, le discese di Tomba hanno fatto alzare il livello di interesse per lo Sci, e i voli sulle distese oceaniche di Luna Rossa hanno trascinato la Vela, i dirigenti federali non nascondono l’entusiasmo per i galvanizzanti squadroni di Imperia, e la speranza che aiutino a portare le Bocce a quell’interesse nazionale che meritano. Del resto sono uno delle tante eccellenze azzurre: ai Mondiali proprio di Petanque di Karlslunde, in Danimarca,  del maggio 2022 sono arrivati un oro, un argento e bronzo, un’affermazione iridata che nei Senior mancava dal 1979. Mentre le azzurre all’Europeo in parallelo ai successi delle donne della San Giacomo Imperia hanno conquistato per due volte la medaglia d’argento agli Europei, tra il 2018 e il 2022, arrendendosi soltanto alla Francia.

A tali successi internazionali dell’Italia contribuiscono ovviamente in primis i Liguri che primeggiano in patria: Diego Rizzi ha vinto i Masters 2017, uno dei più importanti tornei internazionali, era nella rosa scudettato 2021 del San Giacomo, ed è stato proprio lui assieme ad Alessio Cocciolo allora del Gsp Ventimiglia, ha riportare al di qua delle Alpi il primo posto mondiale che mancava da 43 anni nella specialità boccistica più praticata a livello internazionale, dopo che già nel 2019 erano arrivati secondi e nel 2012 terzi nella doublette in squadra con Gianni Laigueglia, storico alfiere della San Giacomo. Ora Rizzi e Cocciolo giocano in Francia, in club più organizzati e prosperi, il che significa che se da un lato l’Italia può e deve ancora crescere, dall’altro certi agognati obiettivi non sono né irrealistici né troppo lontani, basta letteralmente gettare lo sguardo oltre gli attuali confini: Cocciolo milita nel Frejus!

A conquistare l’argento a coppie invece è stata la genovese Valentina Petulicchio, della AB, assieme a Vanessa Romeo della GSP Ventimiglia,  a evidenziare che un po’ come accade con la Pro Recco e la Pallanuoto, dall’altra parte della Riviera, la San Giacomo Imperia è il fiore all’occhiello di un movimento dell’intera regione e che trascina l’intera nazione. Infine l’ultimo metallo iridato è l’ultimo podio del misto, su cui sono assieme nuovamente Cocciolo e Petulicchio.

È proprio prendendo spunto dalle combattutissime finali scudetto femminili  dell’ultimo giugno svoltesi a San Bartolomeo al Mare che il presidente federale della FIB Marco Giunio De Sanctis ha potuto indicare come l’allargamento della platea di riferimento come un obiettivo alla portata:

“L’auspicio è quello che, nel 2023, ci saranno solo tre date per Raffa, Volo e Pétanque relativamente alle finali di alto livello, perché dal punto di vista dell’immagine è qualcosa di importante, potendo mostrare in un’unica location tutte le nostre componenti. A San Bartolomeo, comunque, si è visto un grande spettacolo.

Il San Giacomo brinda anche con lo scudetto al femminile

Le finali scudetto della Pétanque femminile hanno inaugurato, ufficialmente, il progetto della webtv federale. Un’idea che avevo già dall’inizio della mia presidenza alla FIB e rilanciata nei mesi scorsi, anche grazie all’unanime assenso del Consiglio Federale. Produrre in proprio tutti i grandi eventi della FIB è qualcosa di grandioso per la nostra Federazione, perché possiamo raggiungere quell’ambizioso obiettivo di rivolgerci a tutta la potenziale platea di appassionati dello sport delle bocce, calcolabile in milioni di persone in Italia e nel mondo”

Se vi riusciranno, e magari nell’obiettivo ancor più ambizioso di far diventare le Bocce disciplina Olimpica, non si potrà negare il contributo di quella società che sta in cima all’Italia, in accordo alla Geografia ma anche e soprattutto alle classifiche dell’ultimo lustro.

Parlando dell’ultimo successo, il presidente Davide La Monica ha detto che “si tratta di una grandissima vittoria che dedichiamo ai nostri soci ed ai nostri concittadini appassionati di pétanque che ci sostengono sempre con molto entusiasmo. Si tratta del quarto scudetto della nostra storia, il terzo consecutivo”

Ed è il momento di calare sul tavolo, riprendendo la metafora delle carte, tutti i Re e le Regine di questa striscia Imperiale-se:

Presidente: Davide La Monica

Vice Presidente: Giuseppe Marino

Allenatore: Valter Gazzano

Vice Allenatore: Riccardo Carrai

Campioni d’Italia 2022: Saverio Amormino, Mickael Arcolao, Matteo Berno, Christophe Calissi, Carlo Coppa, Daniele Ghigliazza, Gianni Laigueglia, Davide La Monica, Danilo Meli, Alessandro Parola, Frederick Sciortino, Walter Torre.

Campionesse d’Italia, rosa finaliste 2020: Peirano Roberta, Grillo Elvira, Adele Coscia, Ardissone Lina, Sara Peretto, Anselmi Floriana, Catherine Sebban, Emilie Balocchi, Martina Simonotto, Jessica Ratteni.

Dirigenti: Alessandro Parola, Magurno Alessandro, Silvio Tortello

 

 Federico Burlando

Per ulteriori Informazioni:

Circolo San Giacomo Imperia

Condividi questo articolo