Paralimpiadi al via martedì 24 agosto, il programma delle gare dei 4 liguri a Tokyo

0

E’ la settimana dei Giochi Paralimpici di Tokyo (24 agosto -5 settembre 2021). La squadra italiana si presenta all’appuntamento con il gruppo più nutrito di sempre, 115 atleti (numero che comprende Charlotte Bonin, guida di Anna Barbaro – atleta del paratriathlon – e il timoniere del 4+PR3 Mix Lorena Fuina), impegnati in 15 discipline. Per la prima volta la partecipazione femminile sarà superiore a quella maschile: 63 atlete e 52 atleti).

Sono complessivamente 69 gli atleti esordienti ai Giochi Paralimpici di Tokyo, 18 di questi fanno parte della squadra del nuoto. Martedì 24 agosto alle ore 13 italiane, presso l’Olympic Stadium si terrà la cerimonia inaugurale. I primi a gareggiare, il giorno 25, saranno gli azzurri del nuoto paralimpico, del tennistavolo e della scherma, a partire dalle ore 2 italiane.

Saranno 4 agli atleti liguri protagonisti alle Paralimpiadi. Francesco Bocciardo (Nuotatori Genovesi/Fiamme Oro), campione a Rio 2016 nei 400 stile libero, gareggerà mercoledì 25 agosto nei 200 stile libero S5, giovedì 26 agosto nei 100 stile libero s5 (prima gara della giornata) con probabile partecipazione alla 4×50 mista stile (ultima gara della giornata) e poi ancora domenica 29 agosto nei 100 rana SB4 e mercoledì 1 settembre nei 50 stile libero s5. Parte mercoledì 25 agosto alle 2 di notte ora italiana il programma delle sfide a cui si sottoporrà Matteo Orsi (TT Savona). Venerdì 27 agosto, quando a Tokyo sarà sera, la gara di Francesca Salvadè nel paradressage di equitazione grado 3 su Oliver-Vitz. Nella stessa giornata, alle 10:50 giapponesi (3:50 italiane), le batterie del doppio misto dove scenderà in acqua il canottiere Gian Filippo Mirabile (Sportiva Murcarolo) insieme alla compagna Chiara Nardo.

A Tokyo, in qualità di official, anche Alessandro Boraschi, allenatore della nazionale della pesistica paralimpica

I QUATTRO LIGURI ALLE PARALIMPIADI DI TOKYO:

Francesca Salvadè sarà in gara al Baji-kōen, il parco e centro equestre situato nel quartiere Setagaya di Tokyo. Per la genovese classe 1989 è la terza Paralimpiade dopo Londra e Rio. Nel 2012 arrivò un ottavo posto nella prova a squadre mentre nel 2016 nel Paradressage una decima posizione finale a un passo dall’obiettivo finale. Tanti i successi e gli ottimi piazzamenti a livello italiano e nelle competizioni internazionali. Nel 2021 la vittoria sia a squadre che individuale agli internazionali d’Italia e un ottavo posto in Olanda. Ma nella carriera anche il titolo di Campione Italiano assoluto del 2017 e ancora il primo posto nelle discipline individuale tecnico, freestyle individuale alla Coppa delle Nazioni del 2018 dove arrivò anche il successo di squadra. La Ligure, che da anni si allena in Lombardia, sarà in gara nel paradressage di equitazione grado 3 su Oliver-Vitz.

L’albisolese Matteo Orsi, 23 anni, sarà protagonista nel tennistavolo al Tokyo Metropolitan Gymnasium. Per lui è la prima paralimpiade. In carrozzina dal 2014 gareggerà nel singolo maschile nella classe 3 dove sfiderà altri 20 atleti. Orsi è attualmente il numero 16 al mondo nella specialità e ha vinto gli ultimi quattro campionati italiani della categoria. Da giovanissimo ha ottenuto la vittoria ai Giochi Paralimpici Europei Giovanili del 2017. Nel 2019 l’arrivo fino ai quarti di finale ai campionati europei assoluti di Helsinborg in Svezia.

Gian Filippo Mirabile ha conquistato il pass paralimpico nel Pararowing in coppia con Chiara Nardo. Dopo anni e di successi nel Paratriathlon con la conquista anche del titolo mondiale per il genovese, 53 anni, che di recente si è avvicinato al canottaggio ha centrato subito il traguardo paralimpico. Una crescita esponenziale, in appena tre anni è passato dal corso di avviamento Cip Inail alle Paralimpiadi di Tokyo. Mirabile gareggerà al Sea Forest Waterway, il campo di regata situato sull’isola artificiale Central Breakwater, nella baia di Tokyo. Insieme a Chiara Nardo è arrivato un quinto posto ai campionati europei che ha permesso di centrare il pass per Tokyo. Per Mirabile nel 2019 la vittoria al campionato italiano di remoergometro indoor. Successi in serie anche a livello internazionale: terzo posto alla coppa del mondo a Linz nel singolo. A Los Angeles la vittoria nel campionato del mondo al remoergometro indoor. Nel 2020 a Copenaghen l’oro al campionato europeo. E poi ancora un secondo posto al campionato mondiale al remoergometro indoor di Parigi. Nell’anno Olimpico sono arrivati i successi in serie nel campionato italiano indoor, nel campionato europeo e nel mondiale indoor oltre al campionato italiano singolo e la vittoria nella gara internazionale disputata a Gavirate. Per Mirabile anche una lunga serie di record del mondo al remoergometro: 100 metri, 500 metri, mille metri, 2mila metri, 5mila metri, 6mila metri, 10mila metri, 21km e 42km.

Francesco Bocciardo, 27 anni, genovese è alla sua terza partecipazione ai Giochi paralimpici dopo quelli di Londra 2012 e Rio De Janeiro 2016. Il Brasile cinque anni fa la conquista dell’alloro olimpico nella finale dei 400 metri stile libero categoria S6, in una gara dominata e conclusa con un vantaggio di 5,67 secondi sul secondo classificato. A Tokyo parteciperà ai 50 stile libero classe S5 (miglior tempo 32″72), nei 100 stile libero classe S5 (miglior tempo 1’07″76), nei 200 stile libero classe S5 (miglior tempo 2’23″89) e nei 100 rana classe SB4 (miglior tempo 1’46″89) con la possibilità di prendere parte anche alle staffette. Le gare si disputeranno al Tokyo Aquatics Centre situato nel quartiere Kōtō di Tokyo.

Condividi questo articolo