Simone Effori e una Lanterna d’amore per il Taekwondo

0

Campeggia altero e marziale sulla descrizione di Instagram, 전쟁의 신, jeonjaeng-ui sin, “Dio della Guerra”, solennemente impositivo, terrificante, quasi drammatico. Adeguato se volto a descrivere le prestazioni di Simone Effori sul Tatami.
Coi splendenti colori della Lanterna Taekwondo, ha fatto luccicare una volta di più lo stemma della Liguria, conquistando il bronzo individuale ai Campionati Italiani e ripendosi nella categoria a squadra. Fuori dalla contesa, però, un sorriso solare spazza via ogni ombrosa traccia di bellicosità dal volto e dall’animo, e così si erge a perfetto emblema della disciplina di cui è campione: pugni e calci spettacolari celano dentro di sé uno sport che significa soprattutto rispetto di sé, dei maestri, dei compagni e degli avversari. E ovviamente divertimento.

Sei arrivato nelle primissime posizioni della classifica Junior di Stelle nello Sport. Ti aspettavi una tale ondata di affetto dalle persone?

«Non me l’aspettavo, anche se ho molti amici e nel mondo del Taekwondo ligure mi conoscono più o meno tutti»

Da dove nasce la passione per il Taekwondo? Quando hai cominciato a praticarlo?

«La passione per il Taekwondo nasce quando andavo alla scuola materna all’età di 5 anni e sono più di 10 anni che pratico ininterrottamente, sono diventato cintura nera a 10 anni e da quando ho 13 anni sono 3º dan»

Quanto ti alleni ogni giorno? Come mantieni il tuo corpo in forma?

«Prima delle gare mi alleno 5 giorni alla settimana, in questo periodo di scuola mi alleno 3 volte in palestra e 1 a casa»

Sino a questo momento, qual è stata l’emozione più grande della tua carriera?

«L’emozione più grande è stata vincere prima della pandemia la medaglia di bronzo ai campionati italiani e la medaglia di bronzo agli italiani a squadra rappresentando la Regione Liguria, ma anche vincere con grande distacco il campione italiano in carica agli open di Riccione»

Quali sono per te i valori dello sport, in generale, e quelli in particolare del Takewondo?

«Io dò grande importanza allo sport ed il Taekwondo e le competizioni fanno parte della mia vita da sempre avendo partecipato ad oltre 55 tornei nazionali fin da piccolo»

Come hai affrontato il periodo del Covid, difficile per tutti ma in particolar modo per gli sportivi?

«Quando non si poteva allenare in palestra, ho cercato di allenarmi più che potevo in casa o nel box ma ho vissuto questo periodo cercando comunque di adattarmi alla situazione, quello che mi manca molto sono le competizioni»

Ci racconti un segreto…rivelabile? Una pratica, un rito, un motto che ti ha aiutato a diventare un giovane campione?

«Il mio segreto è prima di una gara, fare un giusto riscaldamento senza esagerare, poi concentrarmi isolandomi da tutti e entrare nel tappeto cercando sempre di non aver paura del mio avversario. Una mia grande fortuna è di non aver mai ansia prima di un combattimento»

Una passione al di là del Taekwondo?

«Per i videogiochi e la moda»

Qual è il tuo rapporto con la Liguria? Cosa ti piace di più della regione?

«La Liguria è una terra che mi affascina per la sua conformazione tra mare e monti e ci sono molto legato, ma allo stesso tempo mi piace gira l’Italia ed il mondo»

 

C’è una figura, del mondo dello sport o in generale, che è per te motivo di ispirazione?

«I miei idoli sono il campione olimpico Carlo Molfetta ed il campione internazionale Leonardo Basile con cui ho avuto modi di svolgere diversi stage presso la mia società Lanterna Genova e molti altri»

Che consigli daresti a un bambino che si avvicina al Taekwondo per la prima volta?

«Di allenarsi duramente e cercare di realizzare i propri sogni, senza arrendersi alla prima sconfitta»

Quali sono i tuoi programmi per il 2021?

«Vincere il campionato italiano per ambire al campionato europeo»

Spiega per quali ragioni è stato importante votarti e lancia Un messaggio-saluto finale a tutti i tuoi sostenitori di Stelle nello Sport!

«Chi ha votato per me ha sostenuto tutto il Taekwondo ligure, le arti marziali e tutti gli sport da combattimento in genere»

Federico Burlando

Per ulteriori informazioni:

https://www.instagram.com/simone.effori.ge/

https://www.facebook.com/AsdLanternaTaekwondoGenova

Condividi questo articolo