Idee e passione: Il Secolo XIX compie 135 anni

0

Il primo numero in edicola è uscito il 25 aprile 1935. Era il giorno di Pasqua. Fondato e diretto da Ferruccio Macola, Il Secolo XIX fu finanziato dal marchese Marcello Durazzo. Nel 1897 il giornale venne acquisito da Ferdinando Maria Perrone, proprietario dell’Ansaldo. Oggi fa parte del Gruppo Gedi.

Il filo conduttore di questa lunga storia è stato lo spirito di totale indipendenza che ha sempre caratterizzato il quotidiano di Genova. Sempre dalla parte dei cittadini! Un quotidiano ancorato ai valori e alle tradizioni locali ma di ampio respiro nazionale.

Il Secolo XIX, storico partner del nostro progetto Stelle nello Sport, ha raccolto la sfida dei tempi abbracciando negli anni diverse esperienze, dal digitale alla radio fino al sistema multimediale che lo caratterizza oggi.

Tante le voci che in questi giorni hanno voluto accompagnare questo straordinario compleanno. Vi consigliamo di leggere lo speciale al seguente link e scoprire così tante sfaccettature del quotidiano della Liguria nei ricordi e racconti di tanti opinion leader.

Il Direttore, Luca Ubaldenschi, racconta il “respiro dei tempi che cambiano“, mentre il condirettore Andrea Castanini ripercorre il viaggio che ha permesso al Decimonono di diventare, giorno dopo giorno, il punto di riferimento di una città e di una regione.

Tra i tanti interventi “prestigiosi” ci piace evidenziare quello di Renzo Piano, senatore a vita che, nei giorni caldi della ricostruzione del Ponte San Giorgio, è stato anche direttore per un giorno de Il Secolo XIX. ““La lunga storia del Secolo XIX è garanzia di etica”, sottolinea l’archistar genovese. Gino Paoli ricorda “quella volta che la mia foto finì in prima pagina. E io non tornai a casa per qualche giorno”. E poi ci sono le voci dei liguri, dei lettori, di coloro che… “Il Secolo XIX mi ha accompagnato per tutta la vita”.

Auguri Decimonono! Sono 135 anni di passione e tradizione con la voglia di affrontare e vincere le sfide del futuro.

Condividi questo articolo