GNV al fianco delle Stelle: 3 premi speciali per i nostri contest

0

Una partnership storica, quella tra Stelle nello Sport e GNV. Fondata nel 1992, e oggi parte del Gruppo MSC, GNV-Grandi Navi Veloci, con oltre 1200 dipendenti, è una delle principali compagnie di navigazione del Mar Mediterraneo, e opera 11 collegamenti internazionali e 8 linee nazionali italiane, da e per Sardegna, Sicilia, Spagna, Francia, Albania, Tunisia, Marocco e Malta.

La Compagnia ha annunciato nei giorni scorsi l’arrivo delle unità GNV ARIES e GNV ANTARES, che insieme all’imminente entrata in flotta di GNV SEALAND, costruita nel 2009 presso i Cantieri Visentini, e di GNV BRIDGE, una unità di nuova costruzione, attualmente in fase di realizzazione presso i Cantieri Visentini, porta la flotta di GNV a 19 navi.

Nel 2020 GNV ha realizzato la “nave-ospedale” Splendid, nel porto di Genova, convertita da marzo a giugno 2020 in una struttura pienamente attrezzata per l’emergenza coronavirus, che ha accolto i pazienti in fase di isolamento o in fase di dimissione ospedaliera, che devono trascorrere un periodo in strutture controllate prima di rientrare nelle proprie abitazioni.

Questo progetto è stato sviluppato a inizio marzo 2020 con Regione Liguria, Protezione Civile, Sistema Sanitario Nazionale, RINA e altri partner che hanno messo a disposizione servizi, manodopera e know-how per realizzare e rendere operativo, in appena 10 giorni, questo progetto.

Il traghetto è uno dei mezzi di trasporto più sicuri per viaggiare: una nave è caratterizzata ampi spazi, separati tra loro e tutto questo consente di garantire un elemento fondamentale, ovvero il distanziamento.

Sulla base di questi elementi, GNV ha rivisitato l’offerta sia in termini di capacità che in termini di flussi organizzativi e grazie agli ampi spazi di bordo è stata in grado di offrire le condizioni ideali per il pieno rispetto del distanziamento sociale.

A maggio 2020 ha presentato la Carta dei Servizi di sicurezza per garantire sicurezza e comfort ai passeggeri: nello stilare la Carta dei Servizi lo staff di ingegneri e tecnici di GNV ha potuto replicare su tutti i traghetti della flotta l’esperienza unica acquisita con il progetto “nave-ospedale” di Genova per l’emergenza Covid-19 (https://info.gnv.it/nave-ospedale/), che, allestita su specifiche indicazioni delle autorità sanitarie, ha consentito a GNV di ampliare le proprie competenze in materia di misure di prevenzione e contenimento del contagio e formare gli Equipaggi sulla prevenzione dei rischi e la gestione di eventuali casi sintomatici.

Con la Carta dei Servizi, GNV ha quindi adottato modalità di sicurezza specifiche per ogni fase di viaggio, a partire dall’obbligo tassativo di indossare la mascherina, mantenere il distanziamento sociale, e seguire scrupolosamente i flussi organizzativi della nave, che sono stati ridisegnati in modo da non creare assembramenti, grazie all’installazione di una segnaletica monodirezionale che crea percorsi specifici di accesso e di uscita nelle aree di bordo, tutte dotate di gel igienizzante e con continue azioni di pulizia e disinfezione di tutti gli spazi.

Una speciale attenzione è stata prestata all’impianto di areazione, che è stato riprogettato per privilegiare l’aria diretta dall’esterno e garantire il più efficace livello di purificazione, grazie all’installazione di filtri HEPA, utilizzati in ambienti ospedalieri.

A tutto ciò si aggiunge aver ricevuto solo un mese più tardi, a giugno 2020, la Biosafety Trust Certification di RINA: GNV è stata la prima compagnia nel settore dei traghetti a ricevere questo innovativo schema di certificazione di RINA per prevenire e mitigare la diffusione di infezioni nei luoghi di aggregazione. La certificazione per GNV include, oltre alle navi della flotta anche i terminal portuali italiani merci e passeggeri, e gli uffici amministrativi.

La Certificazione Biosafety testimonia che la Compagnia si è dotata di un sistema di gestione per la prevenzione e il controllo delle infezioni a terra e a bordo, che garantirà nel tempo l’osservazione, la corretta gestione, la prevenzione e la riduzione di qualsiasi rischio di incolumità biologica, in modo strutturato nel tempo.

A bordo l’ufficiale nominato Head Procedure Controller Officer lavora con uno staff composto da professionisti che eseguono sistematicamente dei rilievi e segnalano eventuali incongruenze comunicandole al Comitato Biosafety al fine di prendere decisioni tempestive nel caso di rischi biologici da infezioni di qualsiasi tipo.

Lo schema Biosafety Trust di RINA prevede, inoltre, corsi di formazione per le risorse all’interno dell’azienda, affinché siano consapevoli di cosa significa gestire proattivamente i rischi di infezione.

Come per tradizione un prezioso voucher GNV per un viaggio in Sardegna o Sicilia (per quattro persone e auto) sarà omaggiato al vincitore del Premio Fotografico Nicali, alla Società sportive dell’anno e a un dirigente sportivo che ha preso parte al progetto.

Condividi questo articolo