Filippo Grassia: “Un Premio Internazionale per ricordare GLC”

0
105

Prima firma nazionale dello sport e grande personaggio delle istituzioni sportive, Filippo Grassia, è stato il Presidente dell’Ussi con cui Gian Luigi Corti (suo vice) ha fondato l’Annuario Ussi. Una sinergia storica, una amicizia che va oltre il giornalismo e lo sport. Ecco perché Filippo Grassia è il presidente di giuria ideale per il Premio Internazionale “Un Cuore da Leone” istituito dal 2021 per ricordare Gian Luigi Corti.

 

“Un amico e un guerriero, GLC”. Parla così Filippo Grassia di Gian Luigi Corti. “Lo conosco dagli anni 70′, ci siamo conosciuti a Roma nel ’78 seguendo il medesimo evento. Aveva sempre tantissime idee, anche in una telefonata poco prima della morte mi aveva detto di avere ancora qualche nuova idea da mettere in atto. In questa partita di calcio della vita lui aveva due ruoli, era sia l’ideatore che quello che le concretizzava, e non é facile”.

“Mi piace sottolineare – prosegue Grassia – la passione che metteva in tutti gli ambiti. Mi piace ricordare una volta, un’estate, in cui il suo slancio d’entusiasmo superava il pragmatismo. Ha voluto intervistare a tutti i costi un’atleta argentina che sembrava proprio impossibile intervistare. Voglio ricordare anche la Signora Maria carla, non solo una donna straordinaria al suo fianco ma una vera e propria compagna di viaggio nelle avventure di GLC”.

La figura di Gian Luigi Corti sarà ricordata attraverso il Premio Internazionale “Un Cuore da Leone”, istituito per ricordare la sua straordinaria storia di passione, impegno e generosità. Il riconoscimento andrà a un personaggio capace di non arrendersi di fronte alle salite – anche quelle più dure -, di affrontare ogni tipo di sfida intravedendo sempre la possibilità di vincerla. Patrocinato da Regione Liguria e Comune di Genova, il Premio gode del “supporto” di Coni, Cip, Aips e Ussi e nella Giuria, presieduta da Filippo Grassia, siederanno i direttori delle principali testate giornalistiche nazionali.

La cerimonia di premiazione si terrà nel settembre 2021 a Genova, città in cui Gian Luigi Corti ha “seminato” in 76 anni nel doppio ruolo di giornalista e dirigente sportivo. Il premiato terrà una “lectio magistralis” in un contesto di particolare prestigio e il suo messaggio di “passione, impegno e generosità” sarà trasmesso a tutto il mondo dello sport e dei giovani, sia quelli presenti nella speciale location prescelta, sia attraverso la trasmissione integrale dell’evento in Tv e in streaming nei canali web e social collegati.