Il derby della Lanterna ? In crociera

0
163

Se gli stadi sono chiusi ai tifosi, guardare le partite da casa non è l’unica alternativa possibile. Per il derby Genoa-Sampdoria, infatti, gli appassionati delle due squadre si sono dati appuntamento a bordo della MSC Grandiosa per poter condividere l’emozione della partita come se fossero allo stadio. Grazie al protocollo per la sicurezza e la salute messo a punto da MSC Crociere, è quindi possibile spostare a bordo della nave lo spettacolo del tifo che fa da contorno alle partite e in particolare ai derby.

L’appuntamento è per Domenica 1° novembre, giorno in cui la nave salperà per una crociera di 8 giorni. Durante la vacanza ci saranno numerose occasione per rivivere i precedenti derby delle due squadre, per incontrarsi e conoscersi.

Si tratta di un evento esclusivo e ricco di appuntamenti, caratterizzato da attività dedicate, giochi, Torneo di Burraco, concorsi a premi e serate a tema rivolte alle due tifoserie. A bordo ci saranno i protagonisti storici delle due squadre e altri nomi illustri che saranno comunicati in settimana.

La crociera partirà da Genova il 1° novembre  alla volta di Civitavecchia, Napoli, Palermo, La Valletta (Malta) e rientro a Genova l’8 novembre.

Il derby si terrà domenica 1  novembre e si potrà seguire in diretta in un’area dedicata della nave.

Il derby di Genova è uno spettacolo di tifoseria nello spettacolo calcistico, non si potrà gustare allo stadio, ed abbiamo così pensato di proporlo a bordo, in piena sicurezza grazie al protocollo che impone – tra le altre cose – anche il tampone a tutti prima di salire a bordo della nave”, ha sottolineato Giuliano Galleri di Equipage Tour, ideatore dell’Evento. “A bordo avremo anche comici genovesi, tra cui Carlo Denei, a seguire il derby insieme a noi”.

Chi desidera prenotare può contattare una delle 5 Agenzie del Pool Derby Samp – Genoa  e cioè Equipage, Bubble, Osiris, Cantore, Verdeazzurro (SV), o direttamente on line su www.equipagetour.com . Le quote messe a disposizione sono a partire da 369 euro (tasse incluse), una cifra alla portata di tutti all’insegna del “è più costoso stare a casa”.