Matteo Puppo: “Rapito dal fascino del mare e della Vela”

0
649

Iniziamo il percorso di conoscenza delle Stelle nello Sport 2020, degli sportivi e delle società più amate dal pubblico nell’ambito della 21a edizione del progetto che valorizza lo sport in Liguria. 

Tutta la vita di Matteo Puppo, 27 anni da compiere il prossimo 10 settembre, ruota intorno al mare. E’ il secondo atleta più votato nella categoria Big Maschile-Trofeo MSC Crociere. Dopo i primi anni trascorsi sull’Optimist e dopo aver maturato esperienza su diverse classi giovanili, il velista dello Yacht Club Italiano si dedica ai doppi dove inizia il “mestiere del prodiere” prima in 420, ed in seguito sulla classe olimpica 470. E’ ormai quasi decennale il sodalizio con Matteo Capurro. Il primo risultato internazionale di prestigio arriva nel 2015 con la vittoria agli Europei Juniores.

Manca per un soffio la qualifica alle Olimpiadi di Rio 2016. Il sogno olimpico lo spinge a dedicare altri 4 anni della sua vita al 470 intraprendendo la campagna olimpica per Tokyo 2020. Un quadriennio diventato un quinquiennio a causa del Covid-19 e dello slittamento delle Olimpiadi al 2021.

 

Oltre al 470 Puppo matura esperienza nel mondo delle barche d’altura, con le mansioni di tailer sul FY61 “ITACENTODUE” partecipando a due edizioni della Giraglia Rolex Cup, 151 Miglia e Millevele. Gareggia alla tappa di Cala Galera
con il progetto #melges20next, dove vince nella classifica “Corinthian”. Matura esperienza sempre come tailer anche su altre barche come il Comet 21, J70 e Este 24.

Ecco l’intervista a Matteo Puppo in cui viene raccontata la sua storia, i suoi sogni, i suoi obiettivi a medio e lungo termine, il suo rapporto con lo storico compagno Matteo Capurro.