Sport e Scuola in attesa della ripartenza. Varaldo: “Condividiamo le proposte”

0
263

Sport e Scuola: un binomio fondamentale nella crescita dei giovani. Tante sono le iniziative di Stelle nello Sport, al fianco dell‘Ufficio Scolastico Regionale  e, in particolar modo, dell’Educazione Fisica.

“Vorrei sottolineare come la scuola stia cercando di non perdere il contatto con i propri studenti e studentesse e l’Ufficio Scolastico Regionale sia attivo per tutte quelle necessità che al momento sono indispensabili per continuare ad insegnare comunque  – afferma Pierpaolo Varaldo, coordinatore regionale di Educazione Fisica – Anche per l’educazione fisica o scienze motorie, come si chiama in alcuni indirizzi, ci sono state molte iniziative e da oggi tutto ciò che i nostri docenti delle scuole liguri di ogni ordine e grado hanno sperimentato con i propri discenti potrà essere condiviso sulla piattaforma dell’USR Regionale”. 

E’ attivo un contenitore in cui l’Ufficio di Educazione Fisica e Sportiva potrà inserire e rendere visibili a tutti le iniziative ed i contenuti delle stesse che ogni docente vorrà inviare. “La condivisione delle proposte è molto importante per dare modo a ogni docente di trarre spunto dal lavoro fatto da colleghi e migliorare il suo per continuare a stare vicino ai propri alunni e alunne – prosegue Varaldo – Questa proposta si trova, come detto, sul sito del USR di Genova  cliccando su ‘attività motorie e sport’ ed è la prima proposta nell’elenco delle comunicazioni. Un ringraziamento va, quindi, a tutti i colleghi che stanno collaborando mandando materiale, al responsabile informatico Sig. Antonino Milazzo ed al Dirigente Ufficio Terzo Prof. Alessandro Clavarino”.

Varaldo sottolinea un altro aspetto. “A breve ci saranno ulteriori iniziative e, insieme a Stelle nello Sport, già si organizzano incontri telematici con campioni disponibili a raccontare il loro percorso di vita agli scolari. Speriamo che in occasione della Festa dello Sport, per cui si profila un rinvio a settembre, ci sia la possibilità di far riprendere a giocare alunni e alunne anche solo per una mattinata, con tornei per grandi e piccoli mescolando le squadre in campo tra le scuole che vorranno esserci per ribadire che l’educazione fisica motoria o sportiva che sia fa parte integrante dello sviluppo dei ragazzi ed è fondamentale in ogni occasione praticarla”.

La scuola educa e l’educazione motoria è parte integrante e non marginale. “Non dobbiamo abbandonare questo aspetto nella crescita dei nostri ragazzi. I docenti di educazione fisica escono ormai da corsi universitari in cui vengono preparati a dovere, culturalmente e praticamente (anche se ancora non abbastanza): dobbiamo aver fiducia e incentivarli a poter insegnare e dare il loro contributo alla crescita dei nostri ragazzi”.