Montallegro aperta per le urgenze e a supporto del servizio sanitario nazionale

0
263

Montallegro, storico gold sponsor di stelle nello Sport, affronta l’emergenza legata al coronavirus con una serie di iniziative. L’Amministratore delegato, Francesco Berti Riboli, spiega su Montallegro Magazine: “Montallegro resta aperta per le urgenze e si propone per un accordo con la Regione LIguria nell’emergenza coronavirus. Nelle prossime ore lanceremo anche un’iniziativa gratuita di teleconsulto”.

“Ci siamo imposti limitazioni in osservanza del DPCM del 9 marzo – spiega Berti Riboli – ma siamo operativi per le attività diagnostiche e chirurgiche non differibili. Continuiamo dunque a trattare patologie oncologiche e funzionali che mettano a serio rischio il nostro organismo. Questo vale per i ricoveri per interventi chirurgici, se l’intervento non è rinviabile e così per la diagnostica strumentale (radiologia, ecografia, TAC, RM, etc.), la riabilitazione e per il poliambulatorio di visita, con operatività limitata ad attività urgente. Per garantire questo nostro impegno, vorrei ancora una volta ringraziare i nostri medici, tutti i dipendenti e i fornitori che ci consentono di proseguire nella nostra attività con grande professionalità e in estrema sicurezza”.

“All’inizio di marzo, quando la pandemia ha cominciato a mostrare la propria virulenza, ci siamo subito messi in contatto con la Regione Liguria e A.Li.Sa, l’Azienda ligure sanitaria, dichiarandoci disponibili a collaborare, prendendoci carico di pazienti non Covid. In pratica per l’eccezionalità del momento, disponibili a operare come servizio pubblico a favore di tutti i pazienti che ne avessero necessità. Un accordo emergenziale, di tipo straordinario. Credo che per un’azienda come la nostra sia importante offrire la nostra esperienza e capacità al servizio della comunità locale in cui viviamo”.

Prosegui qui per l’intervista integrale.