Che successo a Rapallo per gli Studenteschi di Danza Sportiva!

0
367

Si sono conclusi con ampia partecipazione i campionati studenteschi di Danza Sportiva con la fase a carattere regionale utile per la partecipazione dei vincitori alla fase Nazionale in programma a Catania dal 7 al 9 maggio prossimi. 

Complimenti a tutti i partecipanti, ma soprattutto alla FIDS con gli onnipresenti Mauro Guala e Antonella Sbragi che hanno confezionato ancora una volta uno spettacolo completo, senza sbavature ed una organizzazione perfetta coadiuvati dalla padrona di casa Prof. Francesca Gori che ha messo a disposizione, con il Dirigente Norbert  Kunkler, la palestra del Liceo Sportivo Liceti.

Questa la classifica finale:

Grandi gruppi primo grado

1° ic voltri 2  ge

2° ic teglia 2  ge

3° ic millesimo sv

Piccoli gruppi primo grado

1° isa 1 sp

2° isa 7 sp

3° ic terralba ge

Grandi gruppi secondo grado

1° Lanfranconi  Ge

2° Marconi Delpino Chiavari

3° Liceo Mazzini Ge

Piccoli gruppi secondo grado

1° Liceo Pacinotti La Spezia ( qualificato finali Nazionali Catania)

2° Liceo Costa  Sp

3° iis Bergese Ge

Individualista maschile

Pavel Donato Rossi del Natta de Ambrosis  ( qualificato finali Nazionali Catania)

Individualista femminile

Irene Pinnone dell’IIS Colombo Sanremo ( qualificato finali Nazionali Catania)

“Un grande ringraziamento ai Giudici, che hanno svolto un lavoro altamente professionale, a Floriana Lagorio, Silvia Favenza e Orlando Vardi e soprattutto ai DJ Valter Piccardo e Ernesto Tirinnato” affermano Pierpaolo Varaldo (coordinatore regionale Educazione Fisica) e Antonella Sbragi, presidente FIDS Liguria.

A corollario della manifestazione si sono svolte le esibizioni relative all “Olimpyc Day” memorial  Loredana Piaggio, collega del Liceo Liceti, che si è spesa anima e corpo per portare il liceo sportivo a Rapallo, che è stata una delle colleghe più apprezzate da tutti gli insegnanti di Educazione Fisica per il suo rigore nel lavoro, ma anche per la sua grande umanità, scomparsa troppo presto  ha lasciato un vuoto incolmabile per tutti coloro che hanno avuto il vero piacere di conoscerla ed apprezzarla. “Questa manifestazione è il modo migliore per ricordarla sempre in palestra sorridente e capace di far appassionare all’attività fisica intere generazioni” concludono Varaldo e Sbragi .