EcoEridania sostiene la Farmacia dei Bambini

0
156
Martedì 20 novembre 2018 chi entrerà in una delle 34 farmacie, di cui 21 a Genova e 13 in Provincia, aderenti all’iniziativa “In Farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, potrà donare farmaci pediatrici da banco, prodotti baby-care, alimenti per l’infanzia che verranno utilizzati per assistere bambini in difficoltà nella regione Liguria.  

L’iniziativa, che si svolgerà in concomitanza con la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia, è stata presentata questa mattina nella sede del Comune di Genova (Palazzo Tursi), in occasione di una conferenza stampa.

A rendere possibile la raccolta dei medicinali a Genova, è la preziosa collaborazione di circa 40 volontari, provenienti da diverse realtà: Enti, Aziende dislocate sul territorio e cittadini; tutti insieme per un giorno dedicato al volontariato per difendere il diritto alla salute dei bambini. “In Farmacia per i bambini” è patrocinato, tra gli altri, da Federfarma,  Regione Liguria, Comune di Genova e dall’Ordine dei farmacisti. 

Alla conferenza stampa odierna erano presenti Simonetta Saveri, responsabile dell’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova, Pasquale Bottaro, consigliere Federfarma Genova, Maria Chiara Roti, vice-presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e Rossella Giustini, del Gruppo EcoEridania, Azienda partner dell’iniziativa e al fianco della Fondazione Francesca Rava per tanti altri progetti dedicati alla solidarietà.

“In Farmacia per i bambini vede, quest’anno, la partecipazione di oltre 1.700 farmacie in tutta Italia, di cui 64 in Liguria (elenco su www.nph-italia.org), alle quali sono abbinati circa 100 volontari che aiuteranno nella raccolta. In Liguria, tra i volontari, si evidenzia anche la fondamentale presenza di importanti Istituzioni, quale la Marina Militare e l’Aeronautica Militare. I prodotti pediatrici saranno donati a 24 Enti in tutta la Liguria, di cui 8 nella città di Genova e 4 in Provincia, che aiutano i bambini in condizione di povertà sanitaria.

Rispetto al 2017, si evidenzia una escalation di adesioni all’iniziativa “In Farmacia per i bambini”, con particolare riferimento alla provincia di La Spezia. Nonché una maggiore capillarità su tutto il territorio regionale.

livello nazionale la raccolta verrà donata ad oltre 530 tra Case Famiglia ed Enti e, in parte, all’ospedale pediatrico NPH Saint Damien che assiste 80.000 minori l’anno nella poverissima Haiti; dove, ogni ora, 2 bambini muoiono per malnutrizione e malattie curabili.

«Siamo onorati di aderire alla Campagna di sensibilizzazione “In Farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava, soprattutto in un momento così delicato per la città di Genova – dichiara Edoardo Schenardi, segretario Federfarma Genova –  Nonostante le tante difficoltà, non manca un grande spirito di solidarietà. Lo si evince anche dall’impegno delle nostre Farmacie che sostengono le famiglie in difficoltà e difendono il diritto alla salute dei bambini, aderendo a questa importante iniziativa».

«Anche a Genova e in Liguria ci sono tanti bambini e famiglie in difficoltà, siamo grati a Federfarma, al Comune di Genova, al prezioso sostegno di EcoEridania e alle farmacie per aver aderito anche alla VI edizione di “In Farmacia per i bambini”– dichiara Maria Chiara Roti, vice presidente della Fondazione Francesca Rava – Il mio appello ai cittadini è: fate squadra con noi, insieme possiamo portare tantissimo aiuto. Il 20 novembre venite in farmacia per i bambini!».

«Siamo orgogliosi di collaborare con la Fondazione Francesca Rava per tanti progetti di solidarietà – afferma Andrea Giustini, presidente del Gruppo EcoEridania –  La nostra Azienda lavora, da sempre, con strutture sanitarie su tutto il territorio nazionale al servizio dei cittadini. Ma la nostra sensibilità è particolare quando si tratta di bambini. Per questo, da subito, abbiamo aderito e voluto aiutare, concretamente, i bambini di tutta Italia e nella nostra città con “In Farmacia per i bambini”. Quest’anno Gruppo EcoEridania compie 30 anni e siamo felici che i nostri dipendenti siano stati coinvolti nell’attività di volontariato in farmacia, per la raccolta dei medicinali da destinare ai bambini».

Chi si recherà nelle farmacie aderenti (elenco su  www.nph-italia.org)  riceverà dai volontari il pieghevole sui Diritti dei bambini, proposto sotto forma di un simpatico domino, da fare a scuola o in famiglia per scoprire i diritti dei bambini giocando. Tra i diritti sarà ricordato anche quello alla vita dopo la nascita, difeso dal progetto nazionale contro l’abbandono neonatale ninna hopromosso da Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e dal Network KPMG in Italia. (www.ninnaho.org).

LA GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA

Il 20 novembre del 1989, i rappresentanti degli Stati di tutto il mondo, riuniti nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, approvarono all’unanimità i 54 articoli della Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il trattato sui diritti umani più condiviso e ratificato di tutti i tempi. Dal 1991 la Convenzione è Legge anche nello Stato Italiano e ogni anno si rinnova la celebrazione di questa importante ricorrenza. Nonostante ciò, ancora oggi i diritti più basilari sono negati a milioni di bambini: il diritto alla salute, a una famiglia, a una corretta alimentazione e all’istruzione.

LA POVERTA’ IN ITALIA

Nel 2017, secondo i dati Istat, l’incidenza della povertà assoluta fra i minori permane elevata e pari al 12,1%, più di 1 su 10 (1 milione 208 mila). Il dato sale al 20,9% tra le famiglie con 3 o più figli minori. Risultano in povertà assoluta 1 milione e 778mila famiglie residenti, in cui vivono 5 milioni e 58mila individui. Rispetto al 2016 la povertà assoluta cresce in termini sia di famiglie sia di individui.

Commenti