Il Calcio alla Festa dello Sport

0
653

L’area Calcio, un fantastico campo 32×16 centrale in zona Mandraccio, sarà calcata da numerose realtà sportive. In apertura, venerdì 9 giugno, dalle 9 alle 15 ci sarà l’attività con le Scuole svolta da Uisp Genova.

Uisp è da sempre il punto di riferimento a Genova e provincia per gli appassionati del vero calcio amatoriale. Numerosi campionati ed attività organizzati ogni anno, dal Lavoratore a 11 giocatori, passando per l’Amatori a 8, a 7, a 6, Over 40 a 7, fino ad arrivare al Campionato Femminile, con migliaia di tesserati a scendere in campo ogni settimana. Da otto anni tutti i calciatori Uisp sono protagonisti a fine stagione allo stadio Luigi Ferraris di Genova della grande festa “Teste di calcio… in gioco”, caratterizzata dal binomio sport e solidarietà a favore della Gigi Ghirotti Onlus. Fondamentale l’apporto del settore arbitrale, con l’organizzazione ogni anno di CORSI ARBITRI a partecipazione assolutamente gratuita. L’attività del settore calcio Uisp prosegue anche in estate con numerosi Tornei: nel 2017, al via dal 12 giugno, il “Calcio d’Estate a 7” in via Terpi, il “Torneotto” a Villa Gavotti e l’”Uisp Vintage CUP”, categoria Over 40, sul campo Negrotto di Serra Riccò. Sul sito www.calciouispgenova.it, sono sempre disponibili aggiornamenti in tempo reale sulle attività ed iniziative e da pochi giorni è possibile consultare il programma ufficiale dei campionati della prossima stagione sportiva, con iscrizioni che proseguiranno per tutta l’estate, fino al mese di settembre.

Dalle 14 alle 19 sarà possibile entrare a contatto con Hitball, sport di squadra, in cui due squadre di cinque giocatori ciascuna si affrontano, a campi divisi, con lo scopo di segnare punti nella porta avversaria. L’hit ball trae le sue origini da un progetto sperimentale scolastico iniziato nel 1978 da Luigi Gigante, professore di educazione fisica della scuola media statale “Antonio Gramsci” in via Brofferio a Settimo Torinese. Derivazione diretta di quello che allora si chiamava “baraonda”, che era una variante sperimentale del calcio svedese (calcio seduto), l’hit ball vede la luce nel dicembre del 1978, quando il moderno impianto di regole inizia a prendere forma. Dopo alcuni anni di sperimentazione, il primo regolamento di gioco depositato alla SIAE è datato 1986. Nel 1989 nasce la prima società sportiva che inizia l’avviamento alla pratica agonistica. Il comune e la provincia di Torino sono i territori dove l’hit ball è maggiormente diffuso e radicato. Proprio a Torino, dal 2002, esiste un impianto dedicato esclusivamente alla pratica dell’hit ball.

L’intera giornata di sabato sarà dedicata alle attività della Polisportiva Canevari, con una finestra di mezz’ora tra le 11:30 e le 12 dedicata alle sfide paralimpiche. Domenica, dalle 9 alle 14, il campo sarà occupato dal settore giovanile dell’Arenzano FC: all’interno del programma, dalle 10 alle 10:30, attenzione alle sfide paralimpiche. A chiudere il week end calcistico della Festa dello Sport, dalle 14 alle 19, le attività del Settore Giovanile Scolastico FIGC e calcio femminile.