Lo Bartolo ai giovani giornalisti della Scuola De Toni. “Niente è impossibile, non mollate mai”

0
885

Si chiude nell’aula magna del Gaslini l’edizione 2016 del progetto scolastico “Una Classe di Valori”  di Stelle nello Sport. Protagonisti dell’incontro di oggi  i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Sturla, Scuola Media “De Toni”. 
Come sempre Stelle nello Sport si pone l’obiettivo di far conoscere i numerosi valori dello Sport scegliendo, in questo caso, Maurizio Lo Bartolo, terzo classificato nella categoria Big Maschile-Trofeo Erg, per rivolgersi all’ampia platea di 120 studenti.

Lo Bartolo ha raccontato la sua storia sportiva ma anche umana, considerato che dall’età di 18 anni per un problema alla retina ha perso l’uso della vista. Maurizio ha dimostrato, ancora una volta di più, quanto lo sport sia stato fondamentale nella sua vita. Grazie alla sua grande passione per il Judo, lo sportivo della Polisportiva Pra’-Palmaro è riuscito a reagire ed andare avanti e conquistare grandi risultati sportivi.

Il Professore Braggion, al termine dell’incontro, ha voluto premiare i ragazzi della redazione del giornale scolastico “Sturla News” arrivato a ben 10 anni di attività. I giovani giornalisti ne hanno anche approfittato per fare tante domande a Lo Bartolo e per consegnarli una copia del loro lavoro lungo quasi un anno.

Nel corso della lezione è stato anche premiato dal Direttore dell’Ospedale Gaslini un giovane albanese che ha dovuto combattere contro una grave malattia ma alla fine ne è uscito vincitore, facendo il pieno di applausi.

Si chiude così un anno importante per il progetto “Una classe di valori” che è riuscita a portare all’interno delle scuole genovesi, e non solo, sorrisi, ma anche momenti di riflessione tra i ragazzi e gli insegnanti, grazie all’esempio dei nostri campioni sia nello sport che nella vita.