Giulia Monteforte non si accontenta: “Voglio gli Europei!”

0
559

Ci siamo, il tempo rimasto per le votazioni di Stelle nello Sport è ormai agli sgoccioli. Proseguiamo quindi il nostro impegno nel presentarvi e farvi conoscere più da vicino i protagonisti di questo emozionante concorso. Oggi tocca a Giulia Monteforte, astro nascente nel taekwondo italiano, atleta della Scuola Taekwondo Genova impegnata nella categoria “Junior Femminile – Trofeo Messina”. Ecco la sua storia.

 Sapevi di essere tra le atlete più votate?
“Si lo sapevo, il mio maestro mi tiene continuamente aggiornata. Qui tutti ci tengono molto”.

Cosa ne pensi del progetto di Stelle nello Sport?“La ritengo un iniziativa importante perché da lustro allo sport ligure e permette alle persone di conoscere anche gli sport considerati minori”.

Come ti sei avvicinata al Taekwondo?
“Quando ero piccola l’ho conosciuto tramite la scuola, con iniziative simili a quelle che Stelle nello Sport propone ogni anno”.

Quanti sacrifici hai dovuto fare?
“Tanti perché è uno sport in cui la disciplina è fondamentale. L’unico modo per ottenere risultati è allenarsi sempre con costanza e impegno”.

Quali sono i risultati che ricordi più volentieri o che porti nel cuore?
“I quattro titoli italiani conquistati finora sono stati qualcosa di speciale. Ma anche la possibilità di vestire la maglia azzurra della Nazionale è stata un’esperienza che porterò sempre nel cuore”.

Che soddisfazione è stata vincere per 4 volte i campionati italiani?
“È stata un’emozione molto grande e un riconoscimento per tutti i sacrifici fatti finora. È stata una grande soddisfazione per me e per il mio maestro, che mi ha seguito sempre in ogni fase della mia carriera”.

Hai qualche atleta a cui ti ispiri o che ammiri?
“Il mio idolo è il campione olimpico Carlo Molfetta, medaglia d’oro a Londra 2012”.

Quali sono i tuoi progetti e i tuoi sogni per il futuro?
“Nel breve termine voglio fare bene nella gara in Austria il 31 maggio. Spero poi di avere la possibilità di far parte della squadra azzurra che partirà per i Campionati Europei di ottobre in Lettonia”.

Simone Bernardo