Alla scoperta di Stefania Cevallos Torrez

0
768

La classifica della categoria “Junior femminile – Trofeo Bayer” è una delle più combattute tra quelle di Stelle nello Sport. Una delle giovani più votate è un talento emergente della ginnastica, la sedicenne Stefania Cevallos Torrez, che con l’aiuto della sua istruttrice Silvia Pezzati tiene alto il nome di un’importante società genovese, l’Andrea Doria.

Più di 500 voti per te, Stefania. Te li aspettavi?

No, non avrei mai potuto aspettarmi un risultato del genere. Onestamente, quando ho saputo di Stelle nello Sport ho soltanto chiesto ai miei compagni di votarmi. Vedermi oltre quota 500 mi ha fatto veramente felice, sono rimasta senza parole.

Silvia, segui Stefania da tantissimo tempo. Come sta maturando?

É un talento speciale. Ha iniziato quando aveva 7 anni, ed è sempre stata costante nell’impegno, concentrata, meticolosa nell’allenarsi, sappiamo quanto conti la testa nel nostro sport. Ora è al secondo anno da Senior, la nostra caposquadra per la serie B. L’esperienza in Serie A2, in prestito a Cuneo, l’ha fatta crescere moltissimo. Ha dimostrato di poter competere ai massimi livelli su più attrezzi, nonostante sia una specialista della trave.

Nove anni di ginnastica. Cosa significa per te questo sport, Stefania?

Per me è tutto, semplicemente. Se non ci fosse la ginnastica, non saprei che altro sport fare. Sono molto soddisfatta dell’esperienza in serie A2, ma voglio continuare a migliorare, per questo mi alleno 4 ore al giorno per 5 giorni alla settimana. Mi diverto sempre, non mi pesa mai.

C’è qualche atleta a cui ti ispiri?

Elisabetta Preziosa, quando la vedo mi trasmette un senso di leggerezza incredibile. Qualunque cosa faccia, è fantastica.

Silvia, nomi come quello di Stefania e delle gemelle D’Amato stanno tenendo vivo il grande prestigio di una società storica come l’Andrea Doria.

A livello regionale, siamo orgogliosi di rappresentare un’élite nella ginnastica. I numeri sono impressionanti, i risultati anche, siamo la società portante a Genova. Gli impianti scarseggiano e il nostro è il migliore nonostante non sia straordinario, infatti riceviamo tantissime richieste per ospitare gare. Contiamo di crescere, parteciperemo alla Festa dello Sport e faremo una grande festa di fine anno il 7 giugno.

Prossimi impegni? Pensate di potervi togliere soddisfazioni importanti?

Siamo molto ottimisti. Il 2013 si era concluso con un bronzo delle Allieve a Jesolo. Nel Campionato Nazionale il nome dell’Andrea Doria appariva in classifica generale subito dopo le migliori società italiane. Speriamo che le nostre migliori promesse si confermino in quest’ultima parte di stagione, soprattutto in vista delle finali di maggio. Forse non siamo ancora tra le favorite per la promozione in A, ma in gara può succedere di tutto. Il futuro, comunque, è senz’altro nostro.

Mattia Cutrone