Buon Compleanno Lippi: i ricordi di Domenico Arnuzzo

0
137
Arnuzzo e Lippi insieme in maglia blucerchiata
Una vita passata insieme, sui campi di calcio e non solo, Domenico Arnuzzo racconta Marcello Lippi nel giorno del 70esimo compleanno dell’ex Ct Campione del Mondo.

“Lui veniva da Viareggio, abbiamo iniziato con la maglia della Sampdoria insieme negli Allievi, io ero stopper, lui libero con una gran tecnica”. Inizia così il viaggio nei ricordi di Domenico Arnuzzo, lui stopper l’altro libero, quell’altro arrivato da Viareggio è Marcello Lippi che oggi compie 70 anni.

Una vita passata insieme in blucerchiato e non solo, in campo e fuori: “confermo che era uno sciupafemmine, piaceva perché era bello e simpatico poi ha trovato moglie a Genova ed è diventato un marito esemplare”.

Le doti di Lippi sono tante e Domenica Arnuzzo non si esime dal ricordarle: “come allenatore non è un integralista, ha grande sensibilità e sa fare tante cose con sentimento”. I pregi che Lippi ha avuto anche in Germania quando vinse il Mondiale con gli azzurri nel 2006: “Io c’ero – racconta Arnuzzo – andavo a vedere le avversarie, aver vinto con lui è stata una cosa bellissima, lui è stato il protagonista assoluto, aveva la convinzione di poter vincere il Mondiale, quella era una grande squadra, un grande gruppo e aveva grande fiducia”.

Nel giorno del compleanno l’augurio di Arnuzzo a Lippi non può che essere “di allenare e restare nel calcio fino a 120 anni. Era la persona giusta per prendere decisioni sulla Federazione, ora Costacurta pensa solo al prossimo Ct ma la priorità e ripartire dai giovani”.

Commenti