A Niccolò Canepa il 25° Premio “Lo Sportivo ligure dell’Anno”. Premi speciali per Pietro Pellegri, Matteo Orsi e Asia Giordano

0
185
La 25a edizione del premio regionale “Lo Sportivo Ligure dell’Anno” va a Niccolò Canepa. Il motociclista genovese, campione del mondo Endurance, succede nell’albo d’oro del prestigioso riconoscimento della Regione Liguria alla pallanuotista Teresa Frassinetti. Sarà l’assessore regionale allo sport Ilaria Cavo a premiarlo lunedì 4 dicembre alle 16:30 presso la Sala delle Grida del Palazzo della Borsa.

Con lui altri 23 sportivi liguri d’eccellenza. Tre sono le menzioni speciali decise dal Comitato Sport di Regione Liguria. La prima per Pietro Pellegri, attaccante del Genoa capace di frantumare il record di Silvio Piola con la doppietta più precoce nella storia del calcio italiano messa a segno domenica 17 settembre alla Lazio all’età di 16 anni e 194 giorni. Le altre due per i liguri vincitori di ben 3 medaglie agli European Paralympic Youth Games: Asia Giordano (Judo) e Matteo Orsi (Tennistavolo).

Nomi di assoluto prestigio per una edizione speciale. Niccolò Canepa, classe 1988, è il primo italiano nella storia a vincere il mondiale Endurance con 3 affermazioni nelle 5 gare del campionato. Il trionfo è sancito domenica 30 luglio 2017 con il primo posto alla 8 Ore di Suzuka. Niccolò è anche il primo italiano a vincere l’81° edizione del Bol d’Or. La sua storia sportiva si caratterizza anche per la vittoria, nel 2007, nella Coppa del Mondo Superstock e per la partecipazione ai Mondiali SuperSport e SuperBike, oltre al Motomondiale.

Regione Liguria consegnerà anche riconoscimenti agli atleti e alle atlete liguri che maggiormente si sono distinti a livello internazionale. Da Gianfilippo Mirabile è campione mondiale di paratriathlon, ai tre canottieri protagonisti nel fantastico bronzo conquistato nella specialità dell’otto a Sarasota-Bradenton (Stati Uniti): Paolo Perino, Cesare Gabbia e Davide Mumolo. Per quel che riguarda gli sport d’acqua, fari puntati anche sul nuotatore Alberto Razzetti, campione europeo juniores nella staffetta 4×100,  sul canoista Francesco Ciotoli, vicecampione mondiale Under 23 nel K1 fluviale-discesa, sul velista Paolo Giargia, secondo al Mondiale giovanile Laser Radial, su Matteo Iachino, vincitore della Coppa del Mondo di windsurf (categoria slalom) e su Martina Mongiardino, campionessa europea di nuoto in apnea endurance.

Applausi per il promettente cestista Tommaso Oxilia, vicecampione mondiale Under 20, e per il quattrocentista Davide Re, semifinalista ai Mondiali di atletica leggera.  Nell’hockey su prato, la stella è Simone Ghiglia, vincitore dello scudetto su prato, dello scudetto indoor e della poule C europea. Laura Simonini è campionessa mondiale di danza sportiva, così come da incorniciare è la stagione di Cinzia Noziglia, vincitrice dei World Games di tiro con l’arco. Un premio anche a Mara Navarria per gli ottimi risultati internazionali nella scherma e per Eleonora Traverso, vicecampionessa europea nel taekwondo. Poker di premiati negli sport rotellistici: Giorgia Valanzano, Ginevra Vezzi, Edoardo Parasi e Alessandro Trisciani, tutti medagliati in campo europeo.

Regione Liguria premierà anche i liguri protagonisti alle finali nazionali di atletica  leggera, Piergiovanni Cabib (Liceo Klee-Barabino), Maria Repetto (Liceo Pertini) e Maria Edith Laura (IIS Gastaldi-Abba), assieme alla squadra maschile di rugby del Nautico di Genova.

Commenti